Oltretutto97

Gli atleti di Oltretutto 97 hanno iniziato gli allenamenti per la stagione sportiva 2017-18, in settembre e, come avviene da alcuni anni, la prima gara è stata di atletica leggera.
Infatti il 30 setttembre ed il 1° ottobre abbiamo partecipato al 19° trofeo del sorriso, organizzato a Mira dalle nostre amiche Lara ed Elisea.

Come per gli anni precedenti, abbiamo approfittato di questa uscita per stare un po’ insieme, atleti, tecnici e familiari, e il sabato lo abbiamo trascorso visitando Chioggia. Il tempo ci ha assistito e la breve visita guidata nella città vecchia è stata davvero interessante tra calli, canali e ponti e ci ha fatto vivere emozioni molto particolari. Apprezzato ed emozionante è stato il giro in Motonave che ci ha regalato scorci molto belli della laguna e del porto di Chioggia, con i suoi pescherecci, ma anche con i motoscafi che partecipavano ad una gara mondiale.

Nel targo pomeriggio abbiamo raggiunto il nostro hotel a Bra e da li siamo andati alla pizzata a Mira dove i nostri atleti dopo la cena hanno potuto anche ballare e divertirsi.

Domenica mattina ha avuto inizio la giornata di gare a cui erano presenti molte 16 squadre provenienti da Lombardia, Veneto, Trentino, Friuli ed Emilia. i nostri atleti (8 maschi e 5 femmine si sono cimentati in diverse specialità sempre accompagnati da Luisa, Fabio, Sara e Francesca e incitati dai tanti familiari presenti sugli spalti. Queste le gare a cui hanno partecipato: (primo livello) 50 m. e 150 m. corsa, lancio pallina, salto in lungo da fermo (secondo livello) 100 m., 200 m., salto in lungo e lancio del peso e staffetta 4 x 100.

I nostri atleti si sono impegnati molto, e tenendo conto del campo dei partenti davvero importante dobbiamo essere contenti dell’undicesimo posto ottenuto.

Dopo le gare, il” pasta party” e quindi la premiazione con una simpatica medaglia fatta da una cooperativa di ragazzi disabili, con una bellissima faccina che sorride, logo della società ospitante.

Possiamo dire che anche quest’anno abbiamo cominciato alla grande: ottima l’organizzazione delle gare e l’ospitalità, interessante la visita di Chioggia e, quello che più conta, è che tutto si è svolto nella massima serenità.

Oltretutto97

Il terzo ed ultimo appuntamento dei Giochi Nazionali Estivi Special Olympics 2017 si è svolto , dal 3 all’ 8 luglio, a Biella e ha coinvolto 1400 atleti provenienti da 14 regioni italiane e 7 delegazioni straniere provenienti da Austria, Canada, Cipro, Finlandia, Germania, Portogallo e Repubblica di San Marino. Si sono svolte gare in 8 discipline sportive: bocce, bowling, equitazione, nuoto, nuoto in acque aperte e pallavolo, come discipline ufficiali, rugby e vela come dimostrative. In tutte le discipline sportive, oltre a quelle tradizionali, a Biella si sono svolte gare di Sport Unificato, attraverso il quale atleti con e senza disabilità intellettive hanno giocato insieme nella stessa squadra

Gli atleti di Oltretutto 97 non potevano certo mancare a questo importante evento nazionale ed hanno gareggiato nel nuoto e, per la prima volta, nelle bocce. La nostra delegazione era formata da 20 atleti, 6 tecnici e 10 accompagnatori/familiari, alloggiati nella stupenda località del santuario di Oropa.

La Cerimonia di apertura che ha avuto come madrina la campionessa mondiale di fioretto, Margherita Granbassi, si è svolta presso lo Stadio “La Marmora-Pozzo” a Biella, stracolmo di persone e di personaggi politici e istituzionali. Davvero entusiasmante la sfilata di tutte le delegazioni ed emozionanti i vari momenti che si sono svolti secondo il protocollo olimpico, intervallati da musica e festa, ma la conclusione con i fuochi d’artificio è stata davvero spettacolare.

Il primo giorno si sono svolte le gare preliminari al fine di testare le capacità di ogni atleta e formare, conseguentemente, batterie di pari livello di abilità e da mercoledì sono cominciate le gare ufficiali e la conquista delle agognate medaglie.
Sarebbe troppo lungo elencarle tutte, ma lodando l’impegno di tutti gli atleti in vasca, dobbiamo citare le ragazze del nuoto che per le loro prestazioni e le loro vittorie assolute come singole e nelle staffette, tanto da essere definite dagli addetti ai lavori, le “ragazze d’oro”.
Anche nelle bocce è arrivata una vittoria assoluta con la coppia unificata, ma davvero abbiamo assistito ad un grande impegno e tanta emozione da parte dei nostri “debuttanti”.

La settimana è stata molto impegnativa, per il susseguirsi giornaliero delle gare e la partecipazione ai momenti di festa serali, ma gli atleti hanno goduto della perfetta organizzazione che è stata realizzata per loro apprezzando i pranzi sempre puntuali e di buona qualità, gli stand con giochi e attività interessanti, la possibilità di sottoporsi a diverse visite mediche.

E’ stata una magnifica esperienza, quindi ringraziamo Special Olympics Italia, il comitato organizzatore di Biella e della regione Piemonte e l’ospitalità di tutta la città, e grazie a tutti i nostri tecnici, accompagnatori e agli stupendi genitori che hanno reso possibile la nostra partecipazione.

Oltretutto97

La città di Terni ha ospitato per la prima volta i Giochi Nazionali Estivi Special Olympics. Quella di Terni è anche la prima delle tre tappe su cui si è suddiviso l’evento. Si è trattato di un grande appuntamento volto a sensiblizzare il territorio su temi importanti quali la piena inclusione delle persone con disabilità intellettiva nella società, il tutto attraverso lo sport.
Terni ha ospitato le seguenti discipline sportive: Nuoto, Canottaggio Indoor Rowing e Dragon Boat, Tennis e Golf , e Atletica leggera presso l’Impianto “F. Bertolini” a Narni Scalo, dove hanno gareggiano i 17 nostri atleti.

A Terni hanno partecipato team Special Olympics provenienti da tutta Italia: erano presenti 1000 atleti, 1200 familiari e accompagnatori, 200 tra tecnici sportivi e dirigenti, 600 volontari e 80 Giudici e Arbitri.
Inoltre erano presenti anche alcune Delegazioni straniere con atleti provenienti da: Paesi Bassi, Regno Unito, Ungheria e Lettonia.
La Cerimonia di Apertura si è svolta l’11 maggio in Piazza della Repubblica, come da protocollo olimpico, con l’accensione del tripode, la sfilata di tutti i Team, la lettura del giuramento e la proclamazione dell’apertura dei Giochi alla presenza e con il contributo dei rappresentanti delle istituzioni locali e momenti di spettacolo ed intrattenimento con il coinvolgimento di artisti e testimonial.

Il nostro gruppo ha potuto partecipare anche alla suggestiva serata preparata la sera del 10 maggio con la festa di benvenuto presso il Comune di Narni, nella Piazza dei Priori, con l’arrivo della torcia e con una cena in una tipica taverna medioevale particolarmente vivace per i festeggiamenti della concomitante Corsa all’anello. .
Inoltre abbiamo partecipato anche alle serate misicali e danzanti per la festa dei volontari e di chiusura che si sono svolte il 12 e il 13 maggio.

Il primo giorno siamo riusciti anche a visitare le cascate delle Marmore e Orvieto mentre sulla strada del ritorno abbiamo fatto tappa ad Assisi visitando la Porziuncola.

Ricca è stata la proposta culturale, ma impegnative sono state le gare di corsa, lanci, salti e staffette, che hanno tenuto impegnati per ben quattro giorni i nostri atleti. Tutti, nello spirito Special Olympics, si sono impegnati al limite delle loro forze, ottenendo buoni risultati conquistando medaglie d’oro, d’argento e di bronzo e per alcuni superando la difficoltà dell’esordio. Diversi atleti hanno stabilito i loro personali e in particolare, la staffetta femminile 4 x 100 è risultata prima assoluta.

E’ stata una bellissima esperienza che ha aiutato i nostri atleti a crescere anche dal punto di vista dell’autonomia e delle relazioni, grazie alla disponibilità e all’aiuto dei genitori presenti, ma soprattutto alla attenzione, alla simpatia e all’affetto che hanno messo in campo i nostri tecnici allenatori, Sara, Luigi, Fabio e Ilenia, come bene testimoniamo le foto.

Arrivederci a Biella!

Oltretutto97

Sabato 27 e domenica 28 maggio si sono svolti i Giochi regionali Special Olympics di nuoto della Lombardia nella piscina “Pia Grandi” di Monza, ai quali ha partecipato il Team Oltretutto 97 insieme a numerose altre società lombarde.

Durante la prima giornata, in mattinata, si sono svolte le gare preliminari, alcune a finale diretta e con ottimi risultati, altre che, dalle premesse , hanno fatto ben sperare. Infatti, nella giornata di domenica, si sono confermati dei risultati eccezionali, dando parecchie soddisfazioni ai ragazzi ed ai tecnici che costantemente li allenano.

Inutile quindi dire che i nostri atleti sono andati “alla grande” dimostrando capacità tecniche, velocità e impegno davvero lodevoli.
Basti pensare agli ori ottenuti dalle staffette 4 x 50 sia maschile che femminile, ai primi posti assoluti di Chiara, Cristina, Fabrizio, Lisa e Ludovica, a tutti gli altri piazzamenti importanti giustamente meritati.

Le medaglie e le grandi soddisfazioni ottenute da tutti in questa due giorni monzese speriamo vengano confermate nella trasferta di Biella in occasione dei Giochi nazionali estivi che si terranno dal 3 all’8 luglio.

Auguri a tutti ed un grazie sincero al Presidente, ai tecnici ed ai volontari che sempre sono vicini ai nostri ragazzi.

Oltretutto97

Venerdi 2 giugno abbiamo partecipato al Campionato Regionale di Atletica Leggera Fisdir che si è svolto a Cairate (VA).

Erano presenti 106 atleti della Polisportiva Disabili Valcamonica Breno, Briantea 84 Cantù, Oltretutto 97 Malgrate, Giovani per i giovani Corsico, Polisportiva Milanese e della piemontese Polisportiva Biellese con la pluricampionessa Nicole Orlando che per non perdere il “vizio” ha ritoccato il suo record europeo del lancio del peso portandolo a 6,118mt.

Alla guida della macchina organizzativa l’immancabile Linda Casalini, consigliera nazionale Fisdir, con Sergio Previtali della Fidal Lombardia. Si sono svolte nella mattinata le gare di corsa e di lancio e nel pomeriggio le staffette con la singolare 3×150/100/50 che è stata vinta dal nostro terzetto maschile.

Tutto sommato una bella giornata di sport ed amicizia utile ai nostri atleti per misurarsi con se stessi e atleti delle altre squadre Fisdir della Lombardia.

Oltretutto97

Il 22 e 23 Aprile 2017 si è svolta a Vigevano la 15^ edizione dei Giochi Regionali Special Olympics della Lombardia di Atletica Leggera, che sono stati Giochi Interregionali con la partecipazione dei team lombardi, di numerosi team del Piemonte e di uno del Veneto, per un totale di 215 atleti con disabilità intellettiva.

Sabato 22 aprile alle 9.30 si è tenuta la la Cerimonia di apertura ufficiale dei giochi, con l’accensione del tripode e la sfilata delle delegazioni, il Torch Run e il giuramento dell’atleta.
L’evento è stato realizzato con la collaborazione del Comune di Vigevano, dell’Associazione Sportiva I Quadrifogli, dell’Atletica Vigevano, del Pool Sport Vigevano, della FIDAL, della FICR, della Protezione Civile e di altre associazioni del territorio.
La nostra squadra ha partecipato con ben 23 atleti accompagnati dai tecnici e un folto gruppo di genitori.
Come di consueto nella prima giornata si sono svolti i preliminari e c’è stato l’esordio di alcuni nostri atleti.

Domenica 23 siamo ritornati a Vigevano e si sono svolte le gare di finale dove tutti i nostri atleti hanno ottenuto medaglie ed alcuni interessanti risultati, come la vittoria assoluta della staffetta femminile ed alcune vittorie personali. Ma come sempre quando partecipiamo ai giochi di Special Olympics la cosa più bella sono le relazioni che si creano e l’amicizia che si rafforza tra gli atleti che competono e alla fine si abbracciano senza eccessive rivalità.

Davvero una bella esperienza che continuerà ai Giochi Nazionali di Terni!

Oltretutto97

Domenica 9 aprile 2017 gli atleti della nostra società si sono recati a Sesto Calende per disputare le gare del circuito FISDIR. La società che ha organizzato l’evento è la “NUOTA CON VHARESE” PRESSO L’IMPIANTO “Wave”. I 16 atleti più i tecnici Francesca, Federico e Alice, il presidente e un buon gruppo di genitori si sono ritrovati alle 11,30 a Lecco, per arrivare a Sesto Calende verso le 13.

Dopo il disbrigo delle formalità, gli atleti sono scesi in acqua per il riscaldamento.
Alle 14, precedute da un minuto di silenzio in ricordo delle vittime del terrorismo, hanno preso il via le gare, che si sono susseguite con un ritmo incalzante.

I primi a gareggiare sono stati gli atleti promozionali, con le staffette femminili e maschili. A seguire, le altre batterie di stili, dove i nostri atleti ancora una volta hanno ottenuto buoni risultati, in alcuni casi migliorando i propri tempi anche in maniera sorprendente e vincendo con le due
staffette femminili 4×25 s.l. e 4 x 25 mista.

Senza soste si sono poi alternate le gare degli atleti agonisti: qui il livello e le difficoltà si sono ulteriormente accentuate. I nostri atleti hanno saputo comunque imporsi e in alcuni casi prevalere sulle altre delegazioni presenti.

La giornata si è conclusa con le premiazioni, che hanno visto la società Oltretutto97 piazzarsi al settimo posto, con soddisfazione di tutti i presenti. Ancora una volta grazie a chi si impegna per rendere possibili queste trasferte e grazie anche ai nostri ragazzi che ci regalano sempre nuove emozioni.

Oltretutto97

Testimonianza dei genitori di Chiara

Dall’annuncio della convocazione di Chiara nel 2016 a Bormio, dopo un anno di preoccupazioni, ansia, stress, cala ora il sipario, con un po’ di nostalgia, ma tanti applausi, su questo campionato del mondo invernale 2017 in Austria, che si è rivelato pieno di sorprese.

La più importante e inaspettata è stata certamente la vittoria nel SUPER G di Chiara, gara difficile per lei che ama le “curvette”, portata a termine in condizioni meteo e neve davvero proibitive.

Ma ciò che ci ha davvero stupiti è stata l’inclusione di Chiara nel gruppo, la sua capacità di interagire con i compagni ed i tecnici, la sua consueta loquacità con ragazzi e adulti che conosceva poco. Dopo un periodo di stanchezza, tristezza e qualche pianto, è rinata, grazie alla squadra ITALIA e all’atmosfera dei GIOCHI SPECIAL OLYMPICS, la cui organizzazione si è rivelata, ancora una volta, degna di plauso.

Perfetta è stata infatti questa trasferta in Austria : interessanti le giornate HOST TOWN per la visita alla città di Koflak ed al Parco naturale dei cavalli bianchi, piacevole il soggiorno in Schladming ( tranne le zuppe !) apertosi con la toccante, ma ahimè bagnata, cerimonia d’apertura!

Scorrono ancora davanti ai nostri occhi la sfilata degli atleti con le loro vivaci divise, la leggiadria della ragazzina che ballava in abito bianco, la lotta del bene contro il male, la fiaccolata dei maestri, i fuochi d’artificio.

Impegnative, ma veloci, sono state poi le giornate di gara con le tensioni al cancelletto di partenza, le cadute nella neve”estiva”, le braccia alzate all’arrivo, la gioia di tutti al termine della prestazione…e il richiamo finale della nostra tecnica Micaela : ITALIA, ANDIAMO!

Interminabili, ma divertenti, anche i momenti delle premiazioni, con balletti, canti, interventi di personaggi famosi come Swarzenegger, e tanti, tanti sorrisi…e medaglie per tutti!

E il gruppo genitori? Sempre presente, coloratissimo, con bandiere, striscioni, sciarpe, manine e trombette per incitare gli atleti! E dopo le gare o nei giorni di riposo da queste, tutto unito a sciare, a provare il brivido sulle piste della Coppa del mondo, a fare le foto con il famoso trofeo di cristallo, a festeggiare, di sera, le vittorie dei ragazzi!

Tutto è stato piacevole, divertente, gioioso, merito dell’organizzazione di Special Olympics, alla quale vanno i più sentiti ringraziamenti, ma soprattutto ai tecnici, ai volontari ed a tutti coloro che si sono prodigati per ragazzi provenienti da ogni parte del mondo…ed erano tanti!

Altri “grazie” però sono d’obbligo :
-alle Società, nel nostro caso OLTRETUTTO 97 che, coinvolgendo i ragazzi nello sport, permettono loro esperienze di questo tipo
-ai Comuni, come quello di MANDELLO, agli enti ed a tutti coloro che, aderendo alla campagna”Adotta un campione”, sostengono le iniziative di Special Olympics
-agli amici, conoscenti, parenti, fans che con auguri, portafortuna, messaggi, telefonate, hanno dimostrato la loro vicinanza. Simpatica e molto apprezzata anche la sorpresa finale a Verona di Oltretutto e della polisportiva Mandello.

Grazie di cuore a tutti!

E se qualcosa o qualcuno abbiamo dimenticato, vale sempre la conclusione di manzoniana memoria “Credete che non s’è fatto apposta”!!!

Testimonianza dei genitori di Mauro

Dopo un anno che Mauro ha saputo della sua convocazione in Austria per i mondiali di sci 2017, si avvicina il giorno della partenza.

C’è molta speranza che tutto vada bene ma anche preoccupazione avendo da qualche tempo problemi ai piedi. Mauro è in cura ma non riusciamo ad avere la tranquillità sufficiente per affrontare questo evento straordinario e unico in modo sereno. Anche lui è preoccupato e ci chiede insistentemente se riuscirà a superare questa situazione.
Invece è andato tutto bene, Mauro è tornato molto ma molto contento.

Prima di tutto per aver portato a casa una medaglia d’oro, una di bronzo e un quarto posto, oltre ad essersi trovato bene con i compagni di squadra e gli accompagnatori che sono stati molto vicini e presenti, aiutando i ragazzi con molta pazienza nel percorso di condivisione e amicizia. Mauro nel parlare di questa esperienza ci ricorda i luoghi che ha visitato, in particolare, il parco dove nascono e crescono i cavalli bianchi “Lippizziani”.

Non sono mancati anche momenti di stanchezza come la cerimonia di apertura, molto lunga e sotto una pioggia continua per tutta la durata. Le gare sono state più impegnative del solito a causa della neve non idonea. In conclusione questo evento ha dato a Mauro la possibilità di fare un’esperienza importante anche se impegnativa e per questo ringraziamo l’organizzazione di Special Olympics che dà la possibilità ai ragazzi di mettersi in gioco.

Ma un grazie speciale vogliamo darlo alla nostra società “Oltretutto 97” per l’impegno continuo e che con tanta pazienza contribuisce a trasmettere ai nostri ragazzi l’amore per lo sport.

I genitori di Mauro

Oltretutto97

Le condizioni di vento forte di venerdì ci hanno costretto a rimandare la giornata sulla neve, prevista in questo anno speciale del 20° anniversario di Oltretutto 97, a MERCOLEDI 15 MARZO 2017. Ci siamo ritrovati in un bel gruppo di 70 persone, appartenenti a Oltretutto 97, Polisportiva Sole e Polisportiva Mandello Sez. Arcobaleno, per salire ai PIANI DI BOBBIO e, sulle piste ancora bene innevate, partecipare a GARE UNIFICATE per persone diversamente abili, familiari, amici e simpatizzanti DI SCI NORDICO e SLALOM GIGANTE.

Tutto è stato ben preparato, quindi puntualissimi alle 10, sono iniziate le gare di fondo, dove i nostri atleti, familiari e accompagnatori, davanti ad un folto pubblico, si sono confrontati in una gara singola su un breve anello di 300 m e poi in una spettacolare staffetta unificata.
E’ stato divertente vedere i principianti e alcune mamme cimentarsi in questa specialità per la prima volta e quante cadute spettacolari!

Poi ci siamo trasferiti sulla pista Ongania dove ben 37 atleti, mamme, papà, simpatizzanti e le nostre maestre di sci si sono sfidate tra i pali in uno slalom gigante. Anno fatto da apripista eccezionali, Paolo (4 anni) e la nostra Alice, per l’occasione, con il suo snowboard, seguiti poi dagli atleti femmine e maschi, dalle mamme e papà e infine dalle nostre maestre. Tutti ci hanno messo del grande impegno, ma i tempi cronometrati hanno dato ragione al nostro intramontabile Fabrizio e tra i simpatizzanti a Rebecca (che ha realizzato anche il tempo migliore assoluto).

Alla fine della gara, abbiamo pranzato al rifugio Gran Baita in un bel clima sereno e festoso e dopo i ringraziamenti del Presidente, sono stati consegnati a tutti i partecipanti due premi molto apprezzati: una fascia antisudore personalizzata con logo Oltretutto e nome dell’atleta, offerta dal gruppo sci di fondo e una artistica “medaglia biscotto” a forma di fiocco di neve.
Tutti soddisfatti ci siamo salutati augurandoci di ripetere ancora questa bella esperienza!

Oltretutto97

Domenica 12 marzo 2017, i nostri atleti di nuoto promozionale hanno gareggiato per il campionato regionale di nuoto FISDIR, organizzato dalla Apd Varese onlus presso la struttura ROBUR ET FIDES di Varese. Gli iscritti erano 115, in rappresentanza di 15 società.

Gli atleti, 4 maschi e 5 femmine, accompagnati dai loro tecnici Lucia, Federico e Mario, e da alcuni genitori, più il presidente delle società, sono partiti per Varese con due pullmini; con un equipaggio maschile silenzioso e concentrato, l’altro femminile decisamente più chiacchierone, ma non meno determinato e pronto alle gare da affrontare.

Dopo un breve riscaldamento sono cominciate le gare, dove le nostre atlete si sono subito distinte vincendo le staffette 4X25 stile libero e 4X25 mista, con un deciso vantaggio sulle avversarie.
Meno fortunata la staffetta dei maschi, che hanno sicuramente avuto modo di rifarsi nelle gare individuali.

Ottimi piazzamenti per tutti i nostri atleti in tutti gli stili: al termine delle gare si sono ritrovati con un cospicuo numero di medaglie e di titoli regionali, ma soprattutto , ancora una volta, soddisfatti e felici per aver potuto dimostrare ai loro tecnici l’efficacia dei loro allenamenti settimanali, e la consapevolezza del loro valore.

La bella giornata si è conclusa con il ritorno a Lecco verso le 19.30.